L’obiettivo di ogni albergatore è Disintermediare.
Ma cosa significa realmente Disintermediare?

Ecco la definizione corrente di Wikipedia:

“La disintermediazione è quel fenomeno che si osserva quando i tradizionali canali di distribuzione e vendita di un prodotto/servizio vengono scavalcati, principalmente grazie all’uso delle reti informatiche (Internet).”

Questa invece la definizione dalla Treccani:

“Eliminazione di intermediari dalla catena distributiva o dal processo di acquisizione di beni o servizi, in modo che l’offerta e la domanda possano incontrarsi direttamente, senza la mediazione di importatori, distributori, grossisti, dettaglianti, agenti commerciali e simili”.

Applicata al turismo, la Disintermediazione consiste nel ricevere le prenotazioni del proprio hotel, B&B o qualsivoglia tipologia di struttura ricettiva, senza il bisogno di intermediari, ossia agenzie di viaggio, tour operators ed OTA (come Booking, Expedia, Orbitz e HRS), i quali richiedono una commissione sul prezzo della camera venduta e quindi erodono il guadagno della struttura alberghiera.

In poche parole la Disintermediazione consiste nel saltare i passaggi commerciali e nel riuscire ad acquisire il maggior numero di prenotazioni disintermediate, direttamente dal sito web ufficiale.

Il suo fine è quello di eliminare il più possibile i costi inutili e rendere più indipendente la struttura alberghiera.

Ricorda sempre però che il successo di una struttura alberghiera non è data dal numero di prenotazioni disintermediate che riceve, ma unicamente dal profitto che essa genera.

Non è pertanto possibile attuare alcuna strategia disintermediativa senza valutare (attentamente) il costo che tali strategie hanno sul fatturato di una struttura.

Disintermediare bene è però possibile. Ovviamente è un processo che richiede sforzi continui ed anche investimenti, in termini di risorse, tempo e costi.

Mi sembra dunque doveroso elencarti i vantaggi (ed i corellati svantaggi) della Disintermediazione.

Gli svantaggi della Disintermediazione:

Prima di esaminare i vantaggi della Disintermediazione, affrontiamo eventuali svantaggi, i quali, seppur minori rispetto ai vantaggi, sono comunque da tenere in considerazione per un’efficace strategia di Disintermediazione.

Gli svantaggi della disintermediazione possono essere ricompresi in:

  • Aumento degli investimenti in promozione;
  • Necessità di avere più professionisti nello staff;
  • Aumento dei costi di gestione;
  • Aumento dei costi di formazione.

Appare dunque evidente che la strada disintermediazione porta con sé un aumento dei costi, che devono ovviamente essere inferiori rispetto alle commissioni che percepiscono i diversi intermediari.

In caso contrario infatti non starai disintermediando bene!

I vantaggi della Disintermediazione:

Ora passiamo però agli innumerevoli vantaggi della Disintermediazione per una struttura alberghiera.

Innanzitutto, il primo e più importante dei vantaggi è che disintermediando aumentano i margini di guadagno sull’importo delle prenotazioni in quanto non si paga alcuna commissione alle OTA, e che solitamente incide dal 15% al 30% sul costo di vendita della camera.

Un altro dei grandi vantaggi della Disintermediazione è la libertà tariffaria, quindi: addio agli accordi che impongono di non vendere le camere a tariffe inferiori a quelle di agenzia e nessun obbligo di Allotment.

Inoltre, con la Disintermediazione si fidelizzano maggiormente i clienti: l’ospite che prenota direttamente sul sito web, se avrà una buona esperienza di navigazione e di prenotazione e se inizierà a conoscerti (o conoscere il tuo staff ed i tuoi servizi) collegandosi prima del suo arrivo più e più volte sul tuo sito web, avrà poi più possibilità di essere successivamente fidelizzato.

Do per scontato che questo ospite vivrà un’ottima esperienza di soggiorno presso la tua struttura.

E se se così sarà, ti assicuro che egli sarà:

  • Più propenso a recensire la tua struttura su un portale UGC (come ad esempio TripAdvisor);
  • Più propenso a consigliare la tua struttura;
  • Più propenso a ritornare presso la struttura;
  • Più propenso infine a prenotare nuovamente tramite il sito web ufficiale in caso di ritorno.

Concordi dunque sull’importanza di disintermediare bene?

Author: salvatore

Lascia un commento